Ti dà fastidio l’idea di ricevere una chiamata dal tuo commercialista solo quando devi pagare le tasse?

Desideri avere un consulente con cui esaminare il bilancio della tua S.r.l. ogni mese dal tuo ufficio o da casa tua?

Scopri il metodo della Contabilità Controllata: Il primo sistema in Italia che ti consente di verificare il tuo bilancio ogni mese insieme a un tutor, comodamente da casa tua, garantendoti un incremento degli utili nei prossimi 12 mesi.

Ciao,

Esco allo scoperto, sono un commercialista, da quasi 10 anni lavoro al fianco degli imprenditori e devo farti una confessione.

Per i primi 3 anni di lavoro ho commesso un grave errore. All'epoca, ritenendomi un semplice commercialista, tenevo solo la contabilità.

Solo nel tempo mi sono accorto che questo era insufficiente nell'aiutare realmente gli imprenditori a pagare i fornitori e aumentare gli utili della loro azienda.

 “Per aiutare gli imprenditori nel far crescere la loro azienda ci voleva qualcosa di più che prendere le fatture ai clienti e richiamarli al telefono solo quando dovevano pagare le imposte” 

Vedi, tu sei un imprenditore, quindi sicuramente capisci quanto sia importante conoscere costantemente lo stato di salute della tua azienda.

Questo perché è grazie alla tua azienda che ottieni le principali risorse per mantenere la tua famiglia.

Tu hai bisogno di un sistema che ti permetta di conoscere costantemente lo stato di salute della tua azienda e soprattutto di capire in quale direzione la stai mandando.

Mentre lavoravo a fianco degli imprenditori nel trovare soluzioni al loro business, mi sono accorto che ci sono delle condizioni le quali, se rispettate e controllate periodicamente, ti permettono di avere la certezza di generare utili.

Questo è capitato a tutti gli imprenditori con cui ho collaborato.

Questo significa che anche per te è lo stesso. Anche tu hai, in azienda, determinati parametri che, se controllati con costanza, ti consentono di avere la certezza di generare utili con la tua impresa.

Inoltre puoi prevenire in anticipo eventuali problemi, come ad esempio Equitalia, e soprattutto puoi guidare la tua azienda verso nuovi maggiori utili.

Se tu controlli questi parametri, sicuramente non avrai problemi con Equitalia. Ma, nel caso avessi importi arretrati, avresti un sistema che ti permette di avere la certezza di pagare Equitalia regolarmente, conservando la giusta liquidità aziendale per mantenere in vita la tua impresa.

Questo significa farti stare sereno, e avere la garanzia di poter pensare solo alla tua azienda.

Nonostante questo sia probabilmente il periodo peggiore, degli ultimi 40 anni (qui in Italia), per gestire un’azienda, tu riuscirai ugualmente a migliorare costantemente la tua attività, incrementando il numero dei clienti e soprattutto la loro qualità.

Questo sarà possibile grazie all’assistenza specifica mensile che tu riceverai da me e dai miei collaboratori nel controllo costante del tuo bilancio.

Il sistema Contabilità Controllata è il primo sistema in Italia dedicato agli imprenditori che vogliono gestire la propria azienda con la forma giuridica della S.r.l e che hanno un fatturato fino a 500.000 euro. Questo sistema ti consentirà di controllare i dati del bilancio ogni mese, anche online, permettendoti di incrementare gli utili entro 12 mesi.

Se te lo stai chiedendo, la procedura della Contabilità Controllata consiste nei seguenti passi:

1) Individuiamo gli obiettivi di utile, ricavi e spesa che vuoi realizzare;

2) Un nostro incaricato ti invierà il bilancio aggiornato;

3) Sarai chiamato da un nostro collaboratore esperto per controllare i dati del bilancio e per assicurarti che l’azienda stia migliorando di mese in mese utilizzando il seguente metodo: 

a. verifichiamo il passato. Nel caso ci fossero delle pendenze troviamo un piano per ripagare i debiti conservando la liquidità necessaria alla tua S.r.l. per lavorare senza problemi e senza paura;

b. verifichiamo che i ricavi raggiungano quanto da te programmato all’inizio dell’anno e verifichiamo il trend rispetto all’anno precedente;

c. Verifichiamo i margini sui prodotti/servizi che vendi in modo da essere certi che generino l’utile aziendale complessivo da te desiderato;

d. Verifichiamo che i costi non superino l'importo da te programmato all’inizio dell’anno;

e. Verifichiamo se i costi fissi e i costi variabili sono adeguati alla tua struttura aziendale;

f. Verifichiamo di quanta liquidità ha bisogno la tua S.r.l. per lavorare senza problemi;

g. Verifichiamo se stai utilizzando tutti gli strumenti di pianificazione fiscale presenti nella legislazione italiana

h. Verifichiamo tutte le nuove procedure che stiamo creando per rendere la tua S.r.l. una macchina per farti fare soldi in modo solido e duraturo.

Controlliamo i dati annuali della tua S.r.l. aggiornandoli con le informazioni nuove mensili e stabiliamo quale nuovo strumento fiscale devi inserire nella tua S.r.l..

Assistenza che consiste nell’inviarti, ogni mese, il bilancio aggiornato della tua azienda riclassificato con il margine di contribuzione totale dell’impresa e dei singoli beni, in cui sono riportati, inoltre, i principali indicatori di performance aziendale.

Questi indicatori ti consentono di avere una visione del risultato economico ottenuto e quindi di avere il controllo sulla tua intera azienda.

Proprio come succederà a te, ti riporto un paio di testimonianze d’imprenditori che hanno collaborato o stanno collaborando con me:

Perché un imprenditore italiano dovrebbe avere bisogno del metodo della contabilità controllata?
Appena abilitato mi sono messo in proprio e ho avuto la fortuna di lavorare subito a fianco degli imprenditori e conoscere le loro problematiche.

Mi è capitato di aver collaborato anche con qualche imprenditore che si è rovinato con la propria azienda.

Mi spiego meglio.

Mi era capitato di entrare in contatto con imprenditori (anche amici di famiglia) che avevano una propria azienda da più di 10 anni, ma erano in una situazione in cui avevano tutti i fidi bancari utilizzati fino alla massima capienza.

Così erano impossibilitati a chiedere nuovi finanziamenti e, inoltre, avevano Equitalia che incominciava a bussargli alla porta, chiedendo in cambio la casa e l’auto.

Ma, soprattutto, con un’azienda che, in realtà, non valeva più niente.

E’ anche vero che, se una persona si trova con più di 100.000 euro di debiti presso Equitalia, con tutti i fidi tirati al massimo del possibile e con l’azienda che non vale niente, significa che per molti anni quest’azienda ha lavorato in perdita.

Continua a seguirmi e ti spiegherò perché questa cosa può succedere anche a te.

Te lo ripeto: per molti anni l’azienda ha lavorato in perdita senza che l’imprenditore se ne accorgesse. Con le perdite che erano coperte da nuovi fidi bancari.

Apro una parentesi:

Ti spiego per quale motivo è capitato, e perché può ancora succedere, se non cambi sistema. 

Ecco com’era il sistema di gestione della contabilità che lui aveva e che forse hai anche te:

1. Alla fine del mese o al termine del trimestre raccogli le fatture;

2. Le consegni fisicamente alla persona che ti gestisce la contabilità (se sei un po’ più evoluto, gliele invii per email, drive o dropbox);

3. Il consulente ti carica i documenti nel software;

4. Appena caricate le fatture, l’impiegata del consulente, ti chiama per comunicarti il versamento dell’iva e delle scadenze mensili;

5. Una volta all’anno ti chiama per comunicarti il versamento delle tasse presenti sulla tua dichiarazione dei redditi.

Posto che il consulente si sia comportato bene, rispettando gli accordi presi con te.

Considerato, inoltre, che ti calcolano le imposte dello stato, e quindi ti permetto di assolvere gli adempimenti previsti dalla legge.

In questo sistema di lavoro, ci vedi qualcosa di veramente utile per te e la tua azienda tramite questo processo?

Per pagare le tasse per essere in regola con il fisco sicuramente è utile, ma per fare scelte strategiche per la tua azienda sicuramente NO.

Per forza che poi cerchi di puntare solo ad abbassare il prezzo che paghi al tuo consulente. Se non guadagni utilità dalla tua contabilità, è normale che tu voglia pagare il meno possibile (lo farei anch’io).

Tu hai bisogno di un sistema che ti consente di fare delle scelte strategiche utili a te per produrre maggiori profitti, utilizzando le informazioni che puoi ottenere dalla tua contabilità.

Qui non è colpa tua e non è neanche responsabilità del tuo consulente, la colpa è della procedura che è stata utilizzata per gestire la contabilità della tua azienda.

La colpa è del vecchio sistema con il quale è stata predisposta la tua contabilità: ossia quello di utilizzare la contabilità solo come uno strumento per calcolare le imposte.

Considerare la contabilità come unico strumento per calcolare le tasse è sbagliato, o meglio incompleto.

Questa teoria appartiene al passato. Oggi la contabilità mette in relazione molteplici fattori che ti permettono di analizzare diverse tematiche, non solo l'importo delle tasse fine a se stesso.

Chiusa parentesi.

Ritornando al precedente discorso, l’imprenditore proseguiva questo stato di dissesto fino a che la banca gli negasse nuove aperture di fido.

E questa non era colpa loro.

Infatti, erano anche ottimi padri di famiglia, ma non sono stati avvisati sul come potevano comportarsi oggi, per avere il controllo sui risultati della propria azienda.

Anche se te lo stai chiedendo, questo non significa obbligatoriamente che abbiano fatto spese sopra al proprio tenore di vita.

Anzi, molto probabilmente, si sono mantenuti attenti alle spese personali, ma nonostante questo, si sono trovati dopo anni con più debiti di prima e con un'azienda senza valore.

Ma, com’è possibile tutto questo?

Questo succede quando sei inconsapevole del fatto che la tua azienda non sta producendo abbastanza utili

È come un tumore, pensi che la tua azienda stia bene come tutti gli altri giorni, ma da anni sta crescendo qualcosa di tossico nella tua S.r.l., in modo irreparabile… portandola alla morte senza che tu te ne accorga...
E se non te ne accorgi subito, sei impossibilitato a prendere decisioni, strategie aziendali o personali per invertire rotta e iniziare a guadagnare soldi invece che perderli.

E non è detto che si tratti di cattive persone.

Anzi, spesso erano buone persone, ma che si ritrovavano in situazioni di debito che ormai erano quasi impossibili da sistemare.

Ti faccio due nuovi esempi…

Ogni azienda, che sta crescendo in termini di fatturato, ha bisogno di avere risorse finanziarie liquide per far fronte all’ acquisto delle materie prime, al pagamento dei dipendenti/collaboratori e all’ aumento dei crediti verso clienti.

Perché se l’azienda cresce più del dovuto, senza un accurato controllo, rischi di rimanere senza liquidità e di portare alla morte la tua impresa.

Perché succede tutto questo?

Può capitare che tu rimanga senza liquidità ogni qualvolta aumenti il fatturato, perché se concedi una dilazione di pagamento ai tuoi clienti di 60 giorni, ma paghi i fornitori e i dipendenti regolarmente ogni mese, questo significa che hai bisogno di finanziare due mesi di pagamenti ai fornitori e dipendenti prima di vedere i soldi dei clienti dentro il tuo conto corrente.

Quindi, all'aumentare del fatturato aumenteranno gli importi da incassare a distanza di 60 giorni dall'emissione della fattura e, contemporaneamente, a causa dell'aumento di lavoro, aumenteranno anche gli importi da pagare a fornitori e dipendenti.

E questo è per te un grosso problema, perché se non hai i soldi liquidi per pagare fornitori o dipendenti, questi ti portano l’azienda in tribunale.

In caso di crescita della tua azienda, hai bisogno di controllare che questa sia gestita e controllata, in modo che non vada a essere una cosa distruttiva per se stessa (e per te).

Al contrario, quando la tua azienda ha un calo delle vendite, questa avrà un momentaneo aumento di liquidità. Questo perché continuerà a incassare vecchi crediti e farà minori acquisti dovuti alle inferiori vendite.

Questo perché appena cesserai di produrre, smetterai di acquistare prodotti e contestualmente avrai gli incassi dei clienti per i lavori che hai compiuto nei mesi precedenti.

Il fatto di incassare molti soldi, rispetto ai pagamenti che devi fare, ti può illudere che la tua azienda stia andando bene, ma stai attento, perché potrebbe essere un segnale che stai perdendo fatturato.

Questa cosa te l’ha mai detta il tuo attuale commercialista?

Ti ha mai dato consigli su come gestire al meglio la tua azienda in caso di incremento o decremento del fatturato?

Ti ha messo in guardia da questi pericoli?

Far registrare le tue fatture al tuo commercialista e aspettare di ricevere una sua chiamata solo per pagare le imposte non ti è utile per prendere decisioni strategiche sulla tua azienda.

Contabilità Controllata è il primo sistema in Italia che ti consente di prendere decisioni strategiche sulla tua azienda e migliorare l’utile entro 12 mesi.

Grazie al tuo sistema controlli i dati del bilancio ogni mese. Questo per te significa prendere una decisione strategica per la tua azienda almeno una volta al mese.

Ogni anno prenderai almeno 12 decisioni strategiche sulla tua S.r.l..

E’ impossibile non migliorare l’utile se prendi, come minimo, 12 decisioni strategiche sulla tua azienda. Per questo motivo è un meccanismo che ti consente con assoluta certezza di migliorare l’utile della tua S.r.l..

Te l’ha mai detta il tuo commercialista questa cosa? Ti ha mai messo in guardia da questi pericoli? Contabilità Controllata è il primo sistema che ti aiuta a prendere decisioni strategiche consentendoti di incrementare l’utile entro 12 mesi grazie al controllo mensile del tuo bilancio.

Questo significa che l’imprenditore potrebbe non accorgersi del pericolo in quanto, per un determinato periodo, ha una maggiore liquidità credendo che l’azienda abbia un trend positivo, quando invece, sta perdendo ricavi.

E quindi ritrovarsi, pochi mesi dopo, con minori ricavi che a sua volta generano un’ulteriore perdita di liquidità.

La mancanza di sintomi non significa necessariamente essere sani.

Problema che si sarebbe evitato se, ogni anno, ogni mese, si fossero controllati i dati della contabilità al fine di rendersi immediatamente conto di come, realmente, stava andando l’attività e quindi prendere subito delle decisioni strategiche congrue agli obiettivi dell’azienda.

Dopo aver assistito a questi avvenimenti, ho promesso a me stesso di fare tutto ciò che è nelle mie capacità per evitare agli imprenditori di distruggere se stessi e la propria azienda, aiutandoli invece a trasformare il proprio business in uno strumento che riesca a generare più soldi di quelli che spende.

E soprattutto che la tua azienda sia, per te, come un bancomat che genera soldi in modo solido e costante.

Adesso condivido con te la sintesi di un articolo di giornale che mostra come in questo settore stia avvenendo un cambiamento epocale, mai visto prima, e come il rapporto tra il commercialista ed i suoi clienti si stia rivoluzionando.

 “Il commercialista farà meno fisco e più rendicontazione"

Questo significa che i commercialisti si dovranno occupare meno dell’aspetto burocratico per far pagare le tasse della tua azienda, ma dovranno maggiormente utilizzare i dati della contabilità per permetterti di gestire la tua S.r.l..
E non lo dico io, ma un articolo del Sole 24 Ore del 5 di aprile 2018

Leggi qui sotto se non ci credi
Mentre mi aggiornavo sul Sole 24 Ore, ho trovato un articolo molto interessante in cui si afferma che, con il tempo, i commercialisti si occuperanno meno di fisco e più di reporting.
In un certo senso, questo significa che i commercialisti si devono occupare sempre meno dell’inserimento dei dati contabili nel software, ma devono creare dei prospetti e procedure utili agli imprenditori per prendere scelte strategiche sul loro business.
Ti riporto di seguito la parte più importante dell’articolo…
«Il commercialista farà meno fisco e più reporting»
Elbano de Nuccio, commercialista, presidente dell’Ordine di Bari è da pochi mesi nel board dell’International Federation of Accountants (Ifac), l’organismo mondiale della professione.

[...]
[...]

Quali i cambiamenti imminenti?

Tra breve, entro il 2020, tante attività standardizzate verranno integralmente realizzate dalle macchine e la fattura elettronica soppianterà una grande fetta di lavoro contabile.

Qual è la via d’uscita?

È la specializzazione. Ma non solo a livello professionale, cosa che in molti casi già esiste, ma la specializzazione deve essere riconosciuta all’esterno. Un processo che il presidente del Consiglio nazionale Miani ha avviato con le Saf, ma che va implementato e che deve riguardare tutti, nessuno escluso. Quello che ci serve è la riconoscibilità formale della competenza tecnica da parte degli interlocutori sociali.

Bisogna poi smarcarsi dalla fiscalità, esistono attività che applicano le stesse regole e lo stesso linguaggio nei diversi paesi, ed è lì che la professione può e deve crescere; faccio alcuni esempi: la rendicontazione, il report integrato, i processi di internazionalizzazione, l’attività di revisione e reporting.
Hai visto?

Più passa il tempo e più si sta affermando l’idea che il commercialista non dovrà inserire i dati delle fatture in contabilità, ma dovrà creare strumenti informativi di supporto al tuo business.

Cosa che io voglio anticipare rispetto a tutti gli altri.

Ecco i problemi che potresti avere adesso
ti descrivo la situazione tipica che spesso riscontravano i miei clienti
e tutte le conseguenze negative cui stavano andando incontro prima di scegliere di cambiare e affidarsi a Contabilità Controllata
È già da qualche anno che molti settori sono colpiti da profondi cambiamenti.
I miei clienti, spesso, mi avevano segnalato di aver notato un eccessivo peggioramento nel loro settore, come ad esempio:

● Diminuzione dei consumi dei privati e delle aziende. Questo comporta una contrazione degli utili della società, quindi meno liquidità per fare investimenti. Che poi generava una ulteriore diminuzione dei ricavi dovuta ai minori investimenti nell’ acquisire nuovi clienti;

● Aumento forte della concorrenza. Significa che ci sono più concorrenti che sono disposti ad abbassare il prezzo pur di sopravvivere obbligandoti a diminuire i tuoi ricavi oppure a perdere fette di mercato;

● Questo ha comportato una forte riduzione dei margini di ricavo sul prodotto/servizio venduto. La diminuzione di margine comporta che devi vendere più unità di quel prodotto per fare lo stesso volume di fatturato generando un incremento dei costi nonostante il fatturato rimanga uguale.

● Aumento progressivo del costo del lavoro dei dipendenti. A parità di produzione tu hai più costi del personale e quindi hai una diminuzione degli utili. Minori utili per la tua S.r.l. significa minore liquidità disponibile per fare investimenti per cercare nuovi clienti;

● Progressivo aumento della rigidità nelle assunzioni. Anche se un dipendenti si comporta in modo scorretto nei confronti della tua S.r.l. o comunque ha un basso livello di efficienza, te lo devi tenere in azienda. Questo in quanto non lo puoi licenziare facilmente e quindi sei obbligato ad accettare le sue condizioni. Cosa che spesso sfocia in “il fare il meno possibile per poter essere protetto dal sindacato”;

● Fisco sempre più pesante sulle imprese. Maggiori imposte sottraggono liquidità agli investimenti in nuove attrezzature e nel marketing della tua S.r.l.;

● Difficoltà a ricevere finanziamenti dalle banche. Non avere liquidità mette in serio rischio di fallimento la tua azienda. Inutile dirti che se tu dovessi chiudere la tua azienda avresti conseguenze veramente pessime per te;

● Elevato costo del finanziamento bancario. Avere finanziamenti con difficoltà non significa solo aumento dei costi perché pagheresti maggiori commissioni e maggiori interessi. Ma soprattutto significa un’enorme quantità di tempo perso alla ricerca di nuove banche e nel convincerle a finanziarti;

● Diminuzione degli utili aziendali (o peggio, quando non sono delle perdite). Avere perdite significa prima di tutto per te lavorare un anno senza guadagnare nulla. Ma non solo. Significa anche non avere liquidità nella tua S.r.l. per finanziare la ricerca di marketing per acquisire nuovi clienti e quindi provare ad incrementare successivamente i ricavi;

● Cambiamenti normativi e delle leggi sempre più veloci. Quando la legge cambia più velocemente significa che hai bisogno di dialogare maggiormente con il tuo consulente per verificare l’esistenza di nuovi bonus fiscali a tua disposizioni e nell’essere pronto ad affrontare al meglio, senza imprevisti, eventuali cambiamenti burocratici (come ad esempio la fattura elettronica);

● Concorrenti che, non sapendo più come fare per andare avanti, generano una concorrenza sul prezzo distruggendo il mercato. Questo significa che i tuoi concorrenti sono disposti a fallire pur di rubarti i clienti. Quindi avrai minori clienti. Oppure sei obbligato a contenere i tuoi prezzi pur di non perdere troppi clienti. Il tutto riducendo ulteriormente il margine sui tuoi prodotti;

● Mantenere la merce nel magazzino è diventato sempre più costoso e soprattutto rischioso per la possibilità d’invecchiamento delle scorte e dei costi fissi (come ad esempio l’affitto). Senza poi considerare che c’è anche l’obsolescenza del prodotto che rischia di farti azzerare il valore della merce acquistata con conseguente perdita dell’investimento;

● Clienti che vogliono pagare il più tardi possibile. Un cliente che paga in ritardo ti fa perdere liquidità preziosa e rischia di portarti al fallimento perché non riesci a pagare i fornitori in tempo. Inoltre per te comporta l’obbligo di dover richiedere maggiori fidi per evitare interruzioni di liquidità e maggiori costi collegati alle commissioni bancarie degli insoluti;

● Clienti che vogliono pagare sempre meno. Questo comporta trattative più lunghe – e perdite di tempo - in sede di accordi perché faranno di tutto pur di convincerti a diminuire il prezzo dei tuoi prodotti/servizi. Senza poi considerare che il maggior tempo perso significa anche avere una persona in più che gestisce il rapporto con i clienti che si lamentano “facilmente” con l’unico obiettivo di pagare poco;

● Fornitori che vogliono essere pagati sempre in anticipo. Questo ti costringe avere maggiore liquidità a disposizione anche se non si hanno soldi nella propria S.r.l.. Così sei obbligato ad aprire più fidi bancari del dovuto per sopperire alla mancanza di liquidità;

● Fornitori che aumentano i prezzi. Anche questo contribuisce a diminuire i tuoi utili e quindi ad avere minori risorse a tua disposizione per acquisire clienti;

● Il fisco ha aumentato gli adempimenti fiscali del tuo commercialista per controllare sempre di più la tua azienda. Questo significa che il costo del commercialista aumenterà sempre di più nel tempo e che probabilmente dovrai avere una persona che si occuperà del rapporto con lo studio del commercialista per fornirgli tutti i dati richiesi dal fisco - come ad esempio la fattura elettronica – cosa che per te comporta un costo maggiore nel reparto amministrativo;
Questo comporta che, nei giorni nostri, gestire un’azienda è sempre più complesso e che non sono più sufficienti le competenze tecniche, utilizzate per costruire il prodotto, per diventare degli imprenditori.

Infatti, una volta era sufficiente pensare solo a produrre, che tanto si vendeva facilmente il proprio prodotto.

Se anche un fornitore ti chiedeva un pagamento immediato e i dipendenti dovevano ricevere lo stipendio, non c’erano problemi, perché le banche concedevano facilmente fidi per avere liquidità aziendale.

I margini che avevano i prodotti erano alti, quindi non c’era bisogno di pianificare in anticipo “il come distribuire le risorse” tra le varie parti sociali dell’azienda.

Questo perché, i forti ricavi di ogni singolo prodotto potevano permettere di coprire il mancato guadagno di prodotti invenduti.

Potevi anche assumere facilmente persone a tempo indeterminato perché, una volta, si pensava che l’economia continuasse ad avere un trend positivo per altri 40 anni.

Ora è completamente l’opposto.
Avere i margini ridotti comporta che bisogna stare attenti a tutte le risorse che impieghi nel processo produttivo.

La difficoltà nell’ ottenere fidi bancari ti obbliga a pianificare sempre più in anticipo le entrate e le uscite, per evitare mancanze di liquidità che potrebbero uccidere la tua azienda.

Il fisco sempre più pressante, con sempre maggiori informazioni a suo vantaggio, ha obbligato a pianificare in anticipo la gestione delle tasse.


Almeno un punto di quelli visti in precedenza ti suona familiare, non è vero?

Gestire al meglio la tua impresa, in modo che tu senta la sensazione di controllo, è una tua responsabilità.
Ma non preoccuparti, se non lo sai fare è perché molti consulenti lavorano con i vecchi schemi, e non è stato compreso che, nei giorni nostri, la contabilità deve essere uno strumento utile, a te, per prendere decisioni strategiche per la tua azienda.

Sai chi paga per questa mancanza di responsabilità?

Se fallisce la tua impresa, chi ne paga le conseguenze non sei solo tu o i tuoi collaboratori, ma anche le persone a te care.

Se ogni mese hai la sensazione di perdere il controllo della tua attività, o stai perdendo il fatturato, oppure l’utile della tua azienda è in discesa, rischi di rimetterci soldi e la tua impresa e avrai difficoltà a:

• Mantenere lo stesso tenore di vita di tua moglie, senza intaccare il tuo patrimonio personale;

• Avrai difficoltà a permetterti le migliori cure mediche e dentistiche per i tuoi figli;

• Avrai difficoltà a permetterti la migliore istruzione per i tuoi figli;

• Cercherai di fare vacanze più economiche per paura di peggiorare ulteriormente la tua situazione finanziaria;

• Avrai difficoltà a fare investimenti nella tua azienda in marketing, nuovi macchinari e attrezzatura;

• Valuterai di andare in banca per contrattare un nuovo finanziamento per coprire i debiti verso i dipendenti e fornitori;

• Valuterai di pagare l’iva o le tasse in ritardo;

• Inizierai a pianificare tagli dei costi tuoi personali e nella tua azienda (come quelli dei dipendenti, della formazione o del marketing);

• Durante il giorno la tua mente continuerà a pensare al futuro della tua azienda con un po’ di preoccupazione.

Se avessi utilizzato il mio sistema ogni mese, non avresti queste paure, perché avresti la certezza che la tua azienda sta veramente producendo utili con la garanzia di avere la liquidità necessaria e la consapevolezza di risparmiare le tasse in modo legale.

Con questo mio metodo avresti la sensazione di controllare la tua azienda e troveresti la libertà di avere tempo libero da dedicare alla tua famiglia.

Questo ti consentirà di svegliarti la mattina ed essere certo di pensare serenamente alla tua azienda, con la certezza di tornare a casa la sera più ricco rispetto all’ inizio della giornata appena trascorsa.

Avresti la certezza di poter vivere momenti felici con la tua famiglia, garantendo un ottimo futuro ai tuoi figli e alle persone a te care.

Se non stai raggiungendo tutto questo, non è colpa tua.

È solo dipeso dal fatto che ci sono ancora commercialisti che credono che il vecchio sistema sia sufficiente per gestire la tua azienda in modo imprenditoriale.

Adesso, arrivato a questo punto, potresti incominciare a cercare una nuova soluzione per te, iniziando a guardare i dati della tua contabilità, per tentare di recuperare il controllo sulla tua azienda e quindi allontanare il rischio del fallimento, anche se la tua azienda sta fatturando bene.

Attenzione: La semplice verifica del bilancio annuale non è sufficiente a farti capire come dirigere la tua azienda verso i tuoi obiettivi desiderati.

Devi capire che, per far fronte alla velocità dei cambiamenti del mercato in cui lavora la tua azienda, non basta verificare solo la contabilità (anche se questo si fa più volte l’anno).

Hai la necessità di controllare la tua azienda su più elementi, in modo da individuare i risultati ottenuti nei mesi precedenti e come poterla guidare nei mesi successivi verso gli obiettivi che ti sei prefissato. E questa visione sul business la puoi avere solo se controlli la tua contabilità con costanza.

Se non lo stai già facendo da solo, tutto questo lo puoi ottenere accedendo al servizio di Contabilità Controllata, che ti permette di essere certo di rendere la tua azienda una macchina che ti genera soldi, con la certezza di avere la liquidità necessaria per sviluppare la tua impresa, e la sicurezza di risparmiare tasse in modo legale.

Ecco la soluzione sbagliata in cui sei già caduto
che ti fa perdere solo soldi, energie e tempo prezioso: il bilancio aggiornato.
Così, ti rendi conto solo adesso del mutato scenario economico e pensi di ricorrere ai ripari semplicemente richiedendo un “bilancio aggiornato” della tua contabilità.

Ora ci sono due scenari:

● Se ti va bene, riceverai un solo bilancio infrannuale con solo i dati di ricavo e di costo;

● Se ti va male, ti fanno vedere i dati della contabilità solo quando è ora di chiudere i conti annuali dell’azienda. Ossia a giugno dell’anno successivo, quando ormai nulla si può fare per gestire l’anno passato.
Anche se ottieni il tuo bilancio aggiornato ricordati che questo è un dato incompleto.

Perché, anche se esso mostra un utile, tu potresti ugualmente perdere i soldi ogni mese senza capire il perché e senza individuare come migliorare la tua specifica situazione.

Questo comporta che, nonostante tu abbia ottenuto i dati della contabilità aggiornata, sei ancora inconsapevole dello stato di malattia della tua azienda.

Per esempio, sai quanto tu devi fatturare come minimo ogni mese per mantenere in vita l’azienda?

Per esempio, sai quali prodotti ti generano un maggiore margine rispetto agli altri?

Per esempio, sai quanta liquidità ti serve ogni mese per far fronte a tutti i pagamenti della tua azienda?

Adesso hai due strade possibili da percorrere.

A giugno il tuo commercialista ti dirà che non devi pagare le tasse perché sei in perdita.

Tu crederai di essere fortunato perché non paghi tasse, quando in realtà sei sotto con la banca perché durante l’anno precedente hai generato una perdita economica.

Quindi chiedi al tuo commercialista di poter ricevere il bilancio aggiornato ogni mese.

Quindi ricevi il bilancio aggiornato il mese successivo alla richiesta e ti accorgi che sei in perdita.

Decidi quindi di tagliare i costi che trovi in bilancio e di eliminare qualche collaboratore poiché stai producendo una perdita e quindi non puoi tenere lo stesso livello di produzione.

Guardi il bilancio il mese successivo e ti accorgi che, nonostante hai diminuito il costo del personale, hai comunque generato una perdita.

Quindi decidi di eliminare uno dei prodotti che stai producendo.

Ricontrolli il bilancio il nuovo mese e ti accorgi di aver generato una perdita più grossa perché hai smesso di vendere il prodotto con il migliore margine rispetto agli altri.

In questo modo ti trovi con l’anno precedente in cui sei stato obbligato ad accendere un finanziamento per coprire una perdita, e nell’ ultimo anno ad aver peggiorato ulteriormente la perdita perché hai fatto scelte sbagliate, non avendo valutato in profondità i risultati della contabilità.

Ma hai la possibilità di cambiare il tuo modo di lavorare.

Immagina di iniziare una nuova attività e controllare subito ogni mese il bilancio insieme a un tuo tutor aziendale.

Ogni mese potrai verificare se:

- hai incrementato abbastanza l’utile per assumere un nuovo collaboratore;

- quali prodotti hanno un margine più alto che ti conviene incentivare a discapito degli altri prodotti marginali;

- quando stai concedendo troppi giorni di dilazione ai clienti che non ti permettono di incassare abbastanza soldi per poter pagare regolarmente i fornitori;

- Se ci sono stati imprevisti che ti hanno causato danni e che prevedono un tuo intervento per modificare le scelte prese in precedenza.

Questo ti permette di prendere subito provvedimenti nella tua azienda mettendo in atto subito azioni che ti consentono di migliorare l’utile della tua azienda in modo repentino.

In questo modo arriverai alla fine dell’anno con un utile certo, avendo messo in atto tutte le azioni in tuo possesso per migliorare l’utile della tua azienda.
Senza dover aspettare la dichiarazione dei redditi per capire se hai prodotto in perdita o in utile.

Anche se riceverai il bilancio aggiornato, ma non avrai l’esperienza nell’ individuare cosa sarà vitale per la tua azienda, non saprai qual è il punto preciso su cui intervenire.

Non capire dove intervenire nella tua azienda, comporta che perderai degli utili, perché non riuscirai a renderti conto su quale prodotto, servizio o ramo della tua azienda dovrai intervenire.

Se perderai degli utili, arriverai al punto di abbassare i prezzi pur di guadagnare qualcosa. Questo comporterà una diminuzione degli utili della tua azienda (se non una perdita) e quindi sarai costretto a diminuire gli investimenti nella tua azienda.

Se la perdita di utili persisterà ulteriormente, inizierai a coprire le perdite della tua azienda attraverso fidi bancari.

Se questo stato peggiorerà ulteriormente, inizierai a lasciare indietro le tasse pur di mantenere il tuo stile di vita.

Poi arriverà Equitalia che inizierà a chiederti i soldi mettendoti le ipoteche sugli immobili e mettendo il fermo amministrativo sui tuoi beni mobili come la macchina.

Con gli anni finirai nel trovarti con una situazione debitoria insostenibile, con un’azienda che brucerà più soldi di quelli che potrà generare.

E, a quel punto, sarai nell’ impossibilità di chiuderla, perché perderai l’unico modo per avere soldi liquidi per mantenere la tua famiglia e non saprai ugualmente cosa fare per migliorare la tua azienda.

Al contrario, se avessi utilizzato il sistema Contabilità Controllata, avresti usufruito di un sistema che ti avrebbe permesso di capire quali cose non andavano bene nella tua azienda e intervenire subito prendendo decisioni strategiche per incrementare tempestivamente l'utile. 

Ti accorgerai ogni mese se c’è qualcosa che non va secondo i tuoi piani.

Prenderai immediatamente provvedimenti.

Accetterai solo i clienti che ti pagano con margini migliori e in modo tempestivo.

Eliminerai i clienti che ti pagano male con un basso margine.

Questo genererà un aumento dell’utile che dopo pochi mesi comporterà maggiore liquidità in banca.

Così avrai più soldi per fare spese in marketing e per acquisire clienti nuovi e soprattutto migliori.

Questo ti porterà nuovi ulteriori utili, che genereranno maggiore liquidità che alimenterà nuovamente il marketing per portare nuovi migliori clienti, creando un meccanismo potenzialmente infinito di acquisizione clienti con un crescente utile per la tua azienda.

Tutto questo comporterà maggiori soldi nel tuo conto corrente aziendale e quindi potrai distribuirti tutti i soldi in eccesso che desideri.

Quali sono i vari metodi a tua disposizione per avere un controllo mensile della tua azienda che ti assicuri che ci siano un reddito e un flusso di cassa positivi e costanti?
Per controllare la tua azienda puoi avere tanti modi. Ad esempio puoi stare fisicamente in azienda e controllare che i dipendenti lavorino.

Oppure puoi controllare il conto corrente della tua azienda e controllare che ci sia sempre liquidità disponibile.

C’è un metodo che ti fa focalizzare automaticamente sulla tua azienda nel complesso, ed è una cosa che tu hai già (anche se non la utilizzi).

Sto parlando della tua contabilità.

Questo perché, grazie ai numeri che sono presenti in contabilità puoi controllare la tua azienda, anche se non sei fisicamente presente.

Questo perché, hai modo di controllare se l’azienda sta generando utili e se li crea nel modo e nella quantità che vuoi te.

Infatti, per capire se la tua azienda sta andando bene, non c’è bisogno che tu stia lì fisicamente a controllare sempre clienti, fornitori, collaboratori e dipendenti, perché tu puoi controllare il tutto a distanza attraverso i dati della tua contabilità.
 
Questo ti consente di slegare il tuo tempo dal controllo fisico e quindi di controllare a distanza la tua azienda.

Riuscirai a liberarti del tempo che puoi utilizzare per prendere decisioni strategiche per la tua azienda, riposarti per acquisire maggiori energie per pensare (cosa spesso sottovalutata), oppure per stare insieme ai tuoi cari.

Vanno bene tutte le tipologie di contabilità?
La tua contabilità attuale, ti permette di prendere decisioni strategiche sulla tua azienda?

Ti fa capire quanto è il margine sui tuoi prodotti?

Sai quanto devi fatturare per arrivare a pareggio con i costi?

Sai quanto devi fatturare per ripagarti le ore che lavori dentro la tua azienda? Se lavori dentro la tua azienda, devi considerare il costo delle ore del tuo lavoro come se avessi un lavoratore in più da pagare, lo sai, vero?

Quanto incidono i costi fissi sulla tua azienda?

Quanto incidono i costi variabili sulla tua azienda? E quelli sui singoli prodotti?

Sai se all’aumento del fatturato corrisponde un aumento di liquidità? Oppure all’aumentare del fatturato la tua azienda perde liquidità?

Quanto valore genera per te un cliente?

Ricordati che “correre” verso una direzione, non significa guadagnare. Se stai correndo verso la direzione sbagliata, rischi solo di danneggiare ulteriormente la tua azienda (invece che migliorarla).

Nel caso non sia così e desiderassi ardentemente fare in modo che la tua azienda diventi una macchina che ti genera più soldi di quello che puoi spendere, prosegui con la lettura.

Ora che hai queste informazioni hai 4 scelte a disposizione:

1. Te ne freghi e continui a ignorare i dati che stai ottenendo con la tua azienda e aspetti la tua prossima dichiarazione dei redditi, per capire quanto utile hai generato e comprendere se hai abbastanza liquidità bancaria a disposizione per pagare le tasse.

2. La puoi utilizzare solo come strumento per calcolare le tasse in anticipo;

3. La puoi utilizzare solo come strumento per calcolare in anticipo l’utile aziendale.

4. Oppure la puoi utilizzare come strumento per trovare subito informazioni importanti, al fine di prendere decisioni strategiche fondamentali ad aumentare i tuoi utili, attraverso scelte cruciali che intervengono di più sul business, invece che nel business.

L’unica vera soluzione è lavorare sul business.
Il motivo per cui non hai pensato a questo problema è perché spesso stai lavorando troppo nel business e non sul business.

Lavori nel business ogni qualvolta sei coinvolto in prima persona nel produrre il prodotto o nel generare il servizio della tua impresa.

Questo significa che se stai lavorando nel costruire il tuo prodotto/servizio o lavori nell’ ordinaria amministrazione della tua azienda, stai lavorando nel business.

Se tu hai la mente focalizzata sul tuo prodotto/servizio o sull’ ordinaria amministrazione, prenderai decisioni solo per quello che concerne il prodotto/servizio e sull’ ordinaria amministrazione.

Per prendere delle decisioni strategiche, quello che ti serve è spostare il focus dall’ ordinaria amministrazione all’ azienda nel suo complesso.

Come puoi lavorare sul business?
Sicuramente ci sono vari modi per lavorare sul business, ma ne hai avuto uno a disposizione che sottovaluti e che, soprattutto, è stato sempre lì vicino a te…la tua contabilità.

Infatti, nel momento in cui incominci a vedere come i risultati del tuo anno si sono “trasformati” in numeri aziendali, riesci a renderti conto dell’impatto che hanno le tue azioni sulla tua azienda.

In questo modo il tuo focus si sposta verso l’azienda nel suo complesso.

Ed è grazie a questo che riesci a capire l’effetto delle tue azioni sul bilancio e quindi a ragionare a livello globale, sui meccanismi per migliorare la stessa.

Ti faccio un altro esempio:

Quando tu sei intento a produrre un pezzo o un servizio per il cliente su cosa sei focalizzato?

Sicuramente sul fare in modo che la produzione sia perfetta e che il servizio sia svolto al meglio.

Quando sei intento a guardare i dati del tuo bilancio su cosa sei focalizzato?

Sicuramente sul come sono stati generati questi valori di ricavo e costi.

Questo, cosa significa?

Che stai pensando all’azienda nel complesso e quindi stai implicitamente già lavorando sul business.

Per questo motivo controllare la contabilità è un modo per lavorare sul business (e non nel business).

Ti faccio un esempio:

Se in un determinato anno avessi un utile netto di euro 20.000 e nell’anno successivo avessi un utile netto di euro 5.000, ti accorgeresti di aver avuto una diminuzione dell’utile di euro 15.000, ma non sai se questo è dovuto a un aumento dei costi o a una diminuzione dei ricavi oppure da entrambi.

Comprendendo se la perdita di Euro 15.000,00 è dovuta a un incremento dei costi, puoi iniziare a pensare a come modificare il processo produttivo per recuperare la perdita, oppure chiedere ai fornitori prezzi migliori.

All’ opposto, sapere se la perdita di Euro 15.000,00 è dovuta a una riduzione del ricavo, ti consente di decidere se richiedere più soldi ai clienti.

Perché è importante andare in profondità e avere un esperto che ti guidi in modo semplice, al fine di controllare l’utile della tua società, e rendere la tua azienda una macchina che genera più soldi rispetto a quelli che spende?
La contabilità in Italia è utilizzata per individuare il carico fiscale.

Le voci in contabilità sono inserite solo a macro classi, al fine di trovare un utile complessivo che serve come base di partenza per la tua prossima dichiarazione dei redditi.

Nel momento in cui tu avessi una società con una sola attività, ma con più prodotti diversi, come faresti a capire quale prodotto ha una migliore performance?

Nel momento in cui tu avessi una società con due diverse attività, come faresti a capire quale di queste ha una migliore performance?

Non intendo come vendita, mi riferisco al margine positivo che questi portano alla tua azienda.

Mi spiego meglio.

Se tu in azienda vendi sia il prodotto A sia il prodotto B, come puoi conoscere i costi fissi e variabili che risparmi se cessi la produzione del prodotto A?

Se tu hai una società con due rami d’azienda, come puoi conoscere i costi fissi e variabili che risparmi se chiudi solo uno di questi due?

Siccome le contabilità “ordinarie” sono utilizzate solo ai fini fiscali, non puoi trovare questi dati specifici per la tua azienda.

E’ tua responsabilità, come imprenditore, quella di separare i costi e i ricavi per ogni specifico prodotto o servizio, al fine di trovare la performance che le singole divisioni hanno sul tuo utile complessivo e sui margini della tua azienda.

E’ tua responsabilità, come imprenditore, capire il fatturato annuale a pareggio di cui hai bisogno per mantenere in vita la tua azienda.

E’ tua responsabilità, come imprenditore, capire la quantità di liquidità di cui hai bisogno, ogni mese, per mantenere in vita la tua azienda.

E’ tua responsabilità, come imprenditore, utilizzare procedure e sistemi legali per diminuire il carico fiscale nella tua azienda (ovviamente con l’appoggio del tuo consulente).

Se vuoi capire come ottenere tutto questo, in modo semplice e facendoti risparmiare tempo, prosegui con la lettura.

Ecco perché è importante controllare gli obiettivi aziendali utilizzando la contabilità insieme a un tutor che ti segue mese dopo mese
Per ottenere dei risultati, prima li devi individuare e, dopo, trovare un modo per raggiungerli.

Però c’è un pericolo.

Infatti, appena ritornato nella tua azienda, potresti essere sommerso dentro la gestione ordinaria della tua attività imprenditoriale.

Controllando la tua contabilità ogni mese, confrontandola con i tuoi obiettivi annuali individuati all’ inizio dell’anno, non avrai il problema di perderti nella gestione ordinaria.

Se ovviamente hai una persona di supporto, è meglio.

Se non l’hai, puoi fare affidamento su Contabilità Controllata.

Controllare la tua contabilità è fondamentale per prendere decisioni strategiche per la tua azienda al fine di essere certo che essa sia in utile e abbia la liquidità necessaria per svilupparsi.

La Contabilità Controllata è il servizio giusto per migliorare la tua azienda perché ogni mese controlli gli aspetti economici, finanziari e fiscali.

Grazie a questo metodo tu puoi capire se ci sono imprevisti rispetto a quanto da te desiderato e quindi prendere immediatamente delle decisioni strategiche per dirigere la tua azienda verso l’utile che cercavi.

Cosa che non puoi fare con la contabilità classica che tu tieni solo per calcolare le imposte.

Perché è importante controllare la contabilità 12 volte l’anno?
Adesso che sai che verificare i dati della contabilità della tua azienda è un modo per lavorare sul business, ora è importante capire perché il controllo deve essere fatto 12 volte l’anno, ossia almeno una volta al mese.

Mi spiego meglio.

Se i dati di bilancio della tua S.r.l. li controllassi SOLO a dicembre, quanto margine di tempo avresti a disposizione per invertire la rotta entro la fine dell’anno? Al massimo 1 mese.

Se invece controllassi i risultati del bilancio della tua S.r.l. SOLO a gennaio, cosa succederebbe? Sicuramente avrai ancora 11 mesi a tua disposizione senza fare ulteriori controlli.

Come potresti aver già intuito, queste due soluzioni non sono in equilibrio.

Infatti, la prima considera un controllo tardivo, mentre la seconda scelta prevede un controllo troppo anticipato.

La soluzione a questo problema risiede nel monitorare ogni mese i dati per guidare le scelte strategiche della tua azienda.

Ti faccio un esempio…

Se avessi tre mesi per perdere 5 kg, ti peseresti solo durante l’ultima settimana? Ovviamente no. Faresti dei controlli costanti per assicurarti di essere sempre in linea con il percorso stabilito. Ecco, la contabilità funziona allo stesso modo.

Questo è come funziona il meccanismo della Contabilità Controllata, avrai a disposizione un dietologo che ti controlla il peso ogni singolo mese e ti aiuterà a tenere il peso sotto controllo.

La soluzione della Contabilità Controllata: Il primo sistema in Italia che ti consente di verificare il tuo bilancio ogni mese insieme a un tutor, comodamente da casa tua, senza dover andare nell’ufficio del commercialista e senza dover avere interferenze del tuo ambiente di lavoro
E’ grazie al continuo contatto con le problematiche degli imprenditori che è stato ideato, sviluppato e testato il sistema CONTABILITÀ CONTROLLATA.

Questo sistema permette di adattare la tua contabilità ai risultati che tu desideri ottenere, attraverso l’individuazione di opportuni indicatori e quindi il loro costante monitoraggio mensile.

Questo sistema ti permette di conoscere, ogni mese, lo stato di salute della tua azienda e individuare, in anticipo, come e cosa devi migliorare per incrementare il reddito e la liquidità.

Troverai il modo di Incrementerai il reddito fino a ripagarti le ore che lavori in azienda e incrementeresti la liquidità fino ad avere la certezza di non richiedere più soldi per i prossimi 3 mesi.

Con il sistema CONTABILITÀ CONTROLLATA, oltre a sapere tutte le cose descritte prima, sai anche:

Se le entrate sono maggiori delle uscite e il perché (individuando il motivo per cui stai perdendo liquidità). Questo ti permette di interrompere subito l’eventuale emorragia di liquidità della tua azienda;

Quante tasse devi ancora pagare e come poterle saldare senza che vadano a finire presso Equitalia (ora Agenzia Entrate Riscossione). In questo modo ridurrai l’aggravio di sanzioni e interessi pagando meno per regolarti con il fisco;

Quante tasse devi pagare in futuro nell’anno successivo. In questo modo hai la possibilità di accantonare i soldi per pagare le imposte, evitando rischi e l’aggravio di costi dovuti alla mancanza della liquidità;

Conosci la struttura dei costi della tua azienda. In questo modo sai se la tua azienda produce abbastanza utili da ripagare te stesso (come imprenditore) e il tuo tempo investito in azienda;

Conosci il margine di contribuzione dei tuoi singoli prodotti o clienti. In questo modo sai quale prodotto o cliente ti genera più utile evitando di lavorare per gli altri “a gratis”.

Conosci la struttura finanziaria della tua azienda. In questo modo sai se la tua azienda è adeguatamente finanziata e se devi fare ricorso ad altre tipologie di finanziamenti;

Sai se il tuo ciclo di cassa operativo è positivo o negativo. Così sai quanti soldi devi conservare in azienda per farla funzionare regolarmente evitando di essere costretto a rincorrere finanziamenti bancari onerosi.

Analisi dei cosi dei tuoi prodotti. In questo modo sai quali settori dell’azienda e quali prodotti ti producono utili o perdite, in modo da avere la migliore composizione di vendita dei prodotti da vendere;

Controllo Mensile sulla tua contabilità: verificare il tuo peso una volta l’anno ha un’efficacia diversa rispetto a pesarti una volta ogni mese. Nello stesso modo, controllare la tua azienda una volta l’anno, ha un’efficacia minore rispetto a controllare la salute della tua azienda una volta ogni mese. Grazie a questo ti rendi conto di quando sei fuori rotta e quindi poter prendere subito gli opportuni provvedimenti al fine di raggiungere il tuo obiettivo.

Lo puoi fare tutte le volte che vuoi autonomamente: sarai reso autonomo nel controllare la tua azienda tutte le volte che vuoi. Ti saranno consegnati dei manuali con delle istruzioni e degli strumenti per verificare lo stato di salute autonomamente. In questo modo sarai in grado di verificare velocemente e autonomamente lo stato di salute della tua azienda.

Inoltre avrai sempre un tutor cui puoi fare domande e a cui rivolgerti tutte le volte che hai bisogno. In questo modo hai una persona con cui confrontarti e valutare gli obiettivi mensili.

Ecco perché la vecchia “contabilità ordinaria” NON può funzionare
Per guidare la tua azienda verso il successo, non puoi aspettare che il tuo consulente t'invii il bilancio per email o incontrarlo una volta all'anno per vedere il bilancio.

Tu hai bisogno di un maggior controllo sulla tua azienda. Questo controllo deve essere costante, e soprattutto deve consentirti di proseguire verso i tuoi obiettivi.

Tu hai bisogno di:

- Verificare mensilmente i dati della contabilità. Ogni mese sai com’è andata l’azienda riuscendo ad averne il controllo reale.

Questo ti permette di invertire la rotta non appena l’azienda non ottiene i risultati programmati.

- Controllo dei margini dei tuoi prodotti e clienti. Capirai se, oltre a generare gli utili, la tua azienda sta accumulando risorse finanziarie oppure le perde.

Ad esempio è inutile generare utili aziendali con il prodotto A, se contestualmente stai generando perdite con il prodotto B (salvo scelte strategiche).

- Controllo della liquidità aziendale. Oppure è inutile aumentare troppo i ricavi, se poi non riesci a ottenere liquidità dalle banche per sostenere la crescita. Rischieresti di uccidere la tua azienda.

- Individuazione del periodo medio d’incasso/pagamento dei clienti/fornitori.
Quanti giorni in media ci metti a incassare i crediti? Quanti giorni in media ci metti a pagare i debiti?

Con il sistema Contabilità Controllata avrai risposta a tutte queste informazioni ogni mese.

- Un sistema che tu puoi controllare. Questo è un sistema che puoi verificare da solo tutte le volte che vuoi, come se avessi una sfera di cristallo, a cui solo tu hai accesso in azienda, che ti permette di sapere ogni singolo mese come stanno lavorando i tuoi dipendenti e come il mercato risponde alle vostre iniziative.

- Sapere se hai un flusso di cassa positivo. Sapere in anticipo gli incassi e i pagamenti, compreso le tasse, ti consentirà di programmare con estrema facilità la liquidità della tua azienda.

In questo modo, sai in anticipo quando devi richiedere dei fidi bancari, evitando di andare in banca quando hai emergenza e accettare condizioni sfavorevoli.

Qual è la differenza tra la “classica contabilità” e il sistema Contabilità Controllata?
A differenza della contabilità classica, il sistema Contabilità Controllata è una procedura che, oltre a tenerti la contabilità, ti consente di individuare gli obiettivi che sono per te importanti.

Tradurli in risultati aziendali e quindi trovare giusti indicatori che ti consentono mensilmente di verificare se sei in linea con quanto da te programmato.

In questo modo sai con certezza se l’azienda sta producendo i risultati che tu desideri.

Con la garanzia di accorgerti subito se c’è qualche decisione da prendere per riallineare la tua azienda agli obiettivi stabiliti.

Con la contabilità ordinaria non puoi prendere decisioni strategiche per la tua azienda.

Con la Contabilità Controllata hai tutte le informazioni che ti servono per prendere decisioni strategiche per la tua azienda e guidarla verso gli obiettivi di performance da te desiderati.

La contabilità classica la utilizzi solo per calcolare le imposte. Mentre la Contabilità Controllata ti permette di incrementare l’utile e la liquidità, diminuendo le tasse in modo legale, attraverso scelte strategiche adeguate.

Metodo già testato sul campo
In questo momento, negli ultimi 8 mesi, come test pre-lancio del prodotto, ho inviato in totale 54 prospetti relativi alla Contabilità Controllata sui miei attuali clienti (22 nel 2017 e 32 del 2018), in 15 diversi settori.

(Commercio e produzione macchine per la gestione del denaro contante, bar con annesso campi da calcio a 5 e lago per la pesca sportiva, Impianti Elettrici, commercio e montaggio d’infissi, consulenza in ambito del Design interno e arredo della casa, consulenza e predisposizione Software I.T., Creazione di network marketing, Sistemi di misurazione inquinamento magnetico, Composizione di mosaici, Azienda viticola con agriturismo, Società di formazione trading, consulenza nell’affiliate marketing e dropshipping, consulenza marketing di centri estetici, commercio all’ingrosso di frutta e verdura, settore riguardante i piccoli lavori edili).

Quali altri problemi risolve? 
Grazie alla Contabilità Controllata, infatti, monitorerai anche:

1) Eventuali debiti fiscali precedenti della tua azienda, in modo che tu possa individuare un piano di rientro mensile, al fine di avere una via di uscita per liberarti dalla zavorra vecchia, che ti rende difficoltoso programmare investimenti in azienda;

2) Come sta andando l’azienda nell’anno corrente, quindi sai quali margini stanno ottenendo i tuoi prodotti.

3) Quanta parte della ricchezza è data ai dipendenti;

4) Se delle spese hanno mangiato in modo eccessivo il tuo margine;

5) Quali prodotti ti generano un margine di guadagno maggiore rispetto agli altri, evitando di capire, solo alla fine dell’anno, di aver lavorato per un intero anno in perdita. Evitando di continuare a tenere a catalogo prodotti che in realtà il mercato non apprezza e dovresti depennare;

6) L’effetto fiscale che il mese corrente ha generato nelle imposte da versare nei mesi successivi.

In questo modo, eviti di sapere solo a giugno dell’anno seguente le tasse che devi pagare.

Così, hai un anno di anticipo per programmare la tua regolarità fiscale, senza correre in banca per richiedere finanziamenti onerosi.

Come lavoreremo insieme?
La procedura di contabilità controllata è la seguente:

1) Facciamo un incontro su skype per capire le tue esigenze specifiche e come risolverle;

La Call durerà circa 30 minuti e mi racconterai di cosa ti occupi, in cosa consiste il tuo business. Cercheremo insieme di individuare se la nostra collaborazione può andare al passo successivo.

Inoltre individueremo un piano aziendale che devi mettere in atto per poter incrementare l’utile della tua azienda o per arrivare agli utili da te desiderati.

Da questo individueremo degli indicatori di bilancio che devi rispettare entro la fine dell’anno per raggiungere il risultato da te desiderato.

2) Se capisco che io ti sono utile e se tu hai tutti i requisiti, iniziamo a collaborare; Attualmente non tutti hanno i requisiti oppure io non sono la scelta giusta per loro (io lavoro prettamente online).

Attualmente solo 1 su 2 ha i requisiti per poter proseguire il rapporto al livello successivo. 

3) Prima di tutto facciamo insieme il conto economico preventivo, per avere un’unità di misura di valutazione mensile rispetto ai risultati ottenuti dalla tua azienda ogni mese;

4) In seguito individuiamo gli indici del bilancio che dobbiamo tenere monitorati;

5) Calcoliamo il margine di contribuzione complessivo e quello dei singoli prodotti che vendi (o quello dei clienti);

6) Calcoliamo il fatturato minimo che devi ottenere per pagare tutti i costi della tua azienda e per ripagarti lo stipendio. Non preoccuparti, ci penserò io a calcolare tutto questo e a comunicarti tutte le informazioni utili;

7) Calcoliamo il tuo ciclo di cassa operativo, individuando se sia positivo o negativo. Siccome la contabilità è tenuta direttamente da me, tu non dovrai fare nulla. Ci penserò direttamente io a calcolarti il tutto.

Io e il mio staff prepareremo direttamente questi documenti. L’unica cosa che tu dovrai fare sarà solo l’incontro iniziale con me, e nel caso, darci il bilancio contabile degli ultimi 3 esercizi.

8) Facciamo il budget finanziario dell’anno della tua azienda;

9) Pianifichiamo la strategia di risparmio fiscale con obiettivi da rendere concreti a un anno e a due anni;

10) Poi, ogni mese, tu ricevi un prospetto con gli indicatori specifici per la tua azienda (oppure facciamo un incontro) con il quale cerchi di eliminare i clienti e fornitori che per te sono tossici, in cui sono presenti anche le seguenti informazioni:

a. Guardiamo il passato: verifico se ci sono debiti fiscali. Ove ci fossero tracciamo subito un piano per pagare a rate il prima possibile, evitando nuove sanzioni e in modo compatibile con i fondi necessari allo sviluppo dell’azienda.

b. Guardiamo il presente: valutiamo se l’azienda è in linea con i dati del mese, e contestualmente guardiamo gli indici di bilancio, in modo tale da capire se siamo in linea con i tuoi obiettivi.

c. Guardiamo nel futuro: valutiamo gli effetti fiscali che il mese corrente genererà in quelli successivi e nell’anno seguente. Inoltre verifichiamo come si evolverà la tua liquidità per capire se dobbiamo già adesso richiedere finanziamenti bancari.

Io seguo personalmente le fasi iniziali dei progetti. A ciascuno garantisco la mia consulenza di persona, fino a che non sono certo di aver trovato gli opportuni indicatori che garantiscano a te di ottenere il risultato programmato che ti consente di ottenere maggiore ricchezza e di raggiungere i risultati da te desiderati.

Questo fino a che non sono certo di poter affidare la gestione quotidiana della strategia ai miei abili collaboratori, riservandomi di intervenire, da allora in poi, solo nelle operazioni complesse e negli incontri strategici con te.

Mi spiego meglio.

Ogni singola azienda e imprenditore hanno delle esigenze diverse. Questo significa che all’inizio è fondamentale individuare con precisione quali tipologie di calcoli bisogna fare per permetterti a te di prendere decisioni strategiche.

Quindi faremo dei test insieme, io e te, per trovare gli indicatori per te migliori.

Quando siamo certi, entrambi, di aver individuato gli indicatori per te migliori, per controllare la gestione della tua azienda, tutti i calcoli mensili sono svolti in autonomia dai miei collaboratori e quindi commentati con te insieme a loro.

Io supervisionerò mensilmente gli indici, e ogni qualvolta tu vorrai variare gli obiettivi aziendali, oppure ogni volta che non stai ottenendo i risultati da te desiderati, allora io interverrò nel prendere decisioni sul come cambiare gli indici, in modo di farti raggiungere i tuoi obiettivi di migliore performance.

Ovviamente tutto questo lavoro non lo noterai perché è il lavoro “dietro le quinte”, ma questo è il lavoro che io personalmente faccio, anche se a te non è visibile.

Questo permette di rendere il lavoro più semplice, perché tu ed io, pensiamo all’aspetto strategico dell’individuazione degli indici a te migliori. Mentre i miei collaboratori fanno tutta l’attività manovale di calcolo.

In questa fase iniziale non c’è tanto da lavorare in quantità, ma c’è tanto lavoro di QUALITA’, intesa come fase per capire quali indicatori sono da utilizzare per gestire la tua azienda.

Ci sono tante cose da fare, soprattutto all’ inizio, ma non preoccuparti perché tutto quello che ti serve, lo elaboro io, e te lo spiego nel più semplice dei modi possibili, comunicandoti tutte le informazioni che ti servono per tenere sotto controllo l’azienda, attraverso gli opportuni indicatori.

La contabilità serve a te per trovare informazioni utili per prendere decisioni strategiche.

Se non lo stai facendo, significa che stai pagando una persona per ordinarti la carta. Per quello non stai dando valore alla contabilità.

Tenere la contabilità solo per calcolare le imposte è una cosa dei commercialisti fiscalisti. Utilizzare la contabilità per trarre informazioni utili alla tua strategia aziendale, è una cosa che deve fare l’imprenditore, ed è una procedura in cui bisogna pensare e riflettere sul come interpretare i dati, al fine di prendere le giuste decisioni strategiche.

Se non vuoi buttare la tua azienda nel cesso, hai la responsabilità di trovare informazioni a te utili per fare scelte strategiche per la tua azienda per aumentare l’utile attraverso la tua contabilità.

In quanto tempo tu puoi migliorare la tua azienda?
Quello che sei adesso è la somma del risultato delle scelte che hai preso negli anni passati.

Nello stesso modo, il risultato che stai ottenendo adesso, è la somma dei risultati delle scelte che tu hai fatto in passato.

Indipendentemente dal trend positivo o negativo che sta avendo la tua azienda in questo momento, tutto può cambiare in meglio indipendentemente dalla situazione in cui ti trovi adesso.

Questo a patto che tu lo voglia attraverso impegno e dedizione costante.

Questo significa che devi impegnarti ogni mese con il massimo della tua attenzione in modo costante, anche se non vedrai subito i frutti.

Se pensi di poter migliorare il trend della tua azienda in un mese, questo non è il prodotto giusto per te e puoi già fermarti con la lettura di quest’articolo.

Prima di iniziare a vedere i primi frutti ci potrebbero volere anche 12 mesi.

Questo tempo è necessario perché devi:

1) individuare lo stato di salute attuale dell’impresa;

2) trovare il problema;

3) decidere quale soluzione prendere;

4) individuare gli obiettivi;

5) identificare gli indicatori;

6) metterli in pratica;

7) testare il risultato;

8) monitorare i risultati.

Quello che porterà via più tempo è la messa in pratica della soluzione che vuoi testare.

Cosa che non puoi fare in un mese, ma solo con attenzione costante verso la soluzione ripetuta per mesi.

E’ palloso?

Si!

E’ difficile?

Si!

Con il tempo ti farà guadagnare più soldi sul conto corrente?

Si!!!

Contabilità Controllata dà i suoi frutti nell’arco dei 12 mesi, questo è il tempo minimo con cui io accetto di iniziare ad analizzare il business di un nuovo cliente.

Pensa a cosa potresti fare, fra esattamente 12 mesi, se tu fossi riuscito a essere completamente sicuro di alzarti alla mattina e avere la certezza che ritornerai alla sera nel letto più ricco rispetto a prima, supereresti il problema di avere la paura di perdere l’utile per strada ogni anno, di avere sempre la liquidità per tutte le tue necessità e la garanzia di risparmiare le tasse in modo completamente legale.

Forse decideresti di portare tutta la tua famiglia in una bella vacanza sulle spiagge bianche di Haiti, potresti dare un futuro migliore ai tuoi figli, oppure riusciresti ad ottenere maggiori risorse per sconfiggere i tuoi concorrenti, ed essere migliore rispetto a loro.

Avresti la sensazione di avere il pieno controllo della tua azienda e della tua vita.

Sarei disonesto se ti dicessi che potresti raggiungere traguardi simili in solo due o tre mesi di lavoro con me, non è realistico e dovresti diffidare di chiunque ti proponga risultati troppo belli per essere veri… Ma in un anno, in un anno di lavoro assiduo, sono assolutamente realizzabili!

Se ancora non sei riuscito ad avere la certezza di incrementare gli utili della tua società, non è colpa tua.

E’ solo dovuto al fatto che la tua azienda è inconsapevole dei risultati ottenuti.
Non è colpa tua.

Infatti, in Italia sei abituato a utilizzare la contabilità come uno strumento per calcolare le tasse e non come strumenti per ottenere informazioni importanti per prendere decisioni strategiche per la tua azienda.

Ed è per questo motivo che ti sembra normale che la tua contabilità, tenuta presso i consulenti, sia utilizzata solo per pagare le tasse, senza credere che si possa utilizzare anche per trovare dati fondamentali per fare scelte strategiche per la tua azienda.

Adesso è una tua responsabilità
Ora che sai che la contabilità può essere usata come uno strumento attivo per creare valore per il tuo business, adesso e solo adesso, hai la responsabilità di adattarla alla tua azienda in modo da creare valore per essa.

Infatti, già conoscendo queste informazioni, puoi già metterti all’opera per capire come utilizzare questi dati per trovare indicazioni utili, anche se decidessi di non lavorare con me.

Contabilità Controllata NON fa per te se:
1) Non te ne frega niente della contabilità (nonostante tu ora sappia quanto sia cruciale per il tuo successo);

2) Il tuo obiettivo è solo quello di cercare un commercialista che ti fa il prezzo minore;

3) Non ti piace vedere i numeri della tua azienda;

4) Non vuoi veramente migliorare la tua azienda;

5) Non sei disposto a dedicare tempo per prendere le decisioni strategiche per la tua azienda;

6) Non hai voglia di mettere in pratica le soluzioni che abbiamo individuato mensilmente;

7) Hai già una persona con cui controlli mensilmente i dati della tua azienda, e credi che sia l’unica a fornirti tutta la certezza di cui hai bisogno;

8) Se vuoi i risultati in un giorno, senza un processo che implica uno sforzo costante.

9) Se vuoi venire fisicamente presso il mio studio ogni giorno.

Contabilità Controllata fa per te se:
1) Sei focalizzato nell'ampliare il tuo business/utili aziendali;

2) Hai tante idee che stai portando avanti, che stai mettendo in pratica e da cui vuoi guadagnare tanti soldi;

3) Sei un forte calcolatore;

4) Ti piace gestire il tuo business utilizzando anche prospetti in excel;

5) Vuoi conoscere in anticipo le spese che la tua azienda andrà a sostenere perché hai il bisogno di pianificare in anticipo;

6) Ti piace avere il controllo della tua azienda attraverso i numeri;

7) Ti piace confrontarti con una persona esterna per avere un nuovo punto di vista sulla tua azienda;

8) Ti piace avere del tempo libero per stare insieme alla tua famiglia;

9) Sei una persona energica;

10) Sei positivo sul futuro perché sai molto bene di esserti programmato il tuo futuro, e quindi di percorrere una strada che ti sta generando soldi; 

11) Ti assumi la responsabilità reddituale, finanziaria e fiscale della tua azienda;

12) Ti piace decidere principalmente con la tua testa;

13) Ti piace lavorare anche on line;

14) Se vuoi eliminare lo stress dell'incertezza del fisco, dell’insicurezza delle tasse precise da pagare, dell’insicurezza nel prendere la migliore decisione in merito alla loro posizione fiscale/contributiva, della paura di non riuscire a pagare le tasse;

15) Se ti piace ricevere il bilancio aggiornato ogni mese;

16) Se ti piace comunicare con i moderni sistemi di comunicazione a distanza.

Ma quanto costa il sistema della Contabilità Controllata?
Attenzione, non so se tu sei giusto per questo mio prodotto.

Infatti, il sistema Contabilità Controllata non è per tutti.

Questo perché, prima di tutto, tu devi essere un imprenditore che è veramente intenzionato a migliorare la propria azienda nel corso di un anno ed è disposto a fare di tutto per ottenere il risultato.

Per seguirti nel tuo piano di miglioramento aziendale ho bisogno di avere collaboratori qualificati che seguo e che ti accompagnano in maniera precisa e fedele.

Questi collaboratori non crescono sugli alberi. Infatti devo costantemente scegliere i migliori e li devo continuamente formare e informare sullo stato attuale della tua specifica posizione.

Questo perché non puoi pretendere di avere una procedura fatta di persone veramente intenzionate a farti trovare un’azienda migliore entro un anno, se poi rosichi sul prezzo.

Per questo motivo il prezzo del sistema Contabilità Controllata è sicuramente importante, e mi permette di metterti a disposizione un team di persone veramente intenzionate a migliorarti l’azienda entro un anno.

Per migliorare l’azienda, devi preventivare quanto fatturare ogni mese, e scegliere solo i fornitori che si adattano veramente alle tue specifiche esigenze.

Prima ancora di arrivare a questo devi calcolare, per ogni mese, i ricavi di cui hai bisogno e quanti costi puoi permetterti, in modo da eliminare i clienti e i fornitori che per te sono tossici.

Ho bisogno di avere collaboratori che non siano semplici impiegati ma collaboratori che conoscono la mia procedura, e che lavorano inserendo i dati nel software in funzione delle tue specifiche esigenze.

Questo prevede che ci sia una formazione costante da parte mia e una continua attenzione da parte loro.

Ma non solo, questi dati vanno anche controllati da me, spiegati a te, e utilizzati per fare insieme delle scelte strategiche per la tua azienda.

Se vuoi una contabilità giusto per assolvere gli adempimenti di legge, puoi anche cercare qualcuno cui chiedere sconti e prezzi bassi.

Se tu cerchi, troverai sempre qualcuno disposto a farti il servizio sottocosto per poi renderti conto, dopo anni, che in realtà ti ha truffato e non ti ha fatto quanto promesso oppure che ti ha creato più danni rispetto a quello che hai risparmiato.

Ma, se vuoi far crescere la tua azienda, l’unico modo è di prendere decisioni strategiche attraverso i dati della tua contabilità.

E l’unico modo che hai per ottenere questo è quello di avere un servizio che fornisce le informazioni a te utili per capire se stai andando verso la direzione giusta.

E’ impossibile pensare di avere un commercialista che ti aiuta nel trovare le informazioni utili alla tua azienda e, contemporaneamente, pretendere di pagare poco la contabilità.

Anche perché, se vuoi veramente migliorare la tua azienda, dovrai investire soldi e tempo. E la cosa più importante è il tuo tempo.

Infatti, io non ti voglio se non sei disposto a verificare i tuoi dati mensilmente, con il rischio di renderti conto, solo alla fine dell’anno, che la tua azienda non ha prodotto i risultati da te desiderati. Anzi, che hai prodotto perdite senza poter fare nulla per migliorare la tua situazione.

Non ho detto che devo incontrarti ogni mese se tu sei occupato, ma è importante che verifichi i dati almeno una volta al mese. Solo in questo modo sono certo che tu migliorerai i risultati.

Siccome l’unico modo per migliorare la tua azienda è questo qui, non posso prendere qualsiasi tipologia di collaboratore o di cliente.

Tutti i collaboratori e i clienti devono passare attraverso una fase di selezione, poi devono essere formati e in seguito, essere costantemente aggiornati.

Questo richiede tempo ed energia da parte mia. Per questo non posso lavorare con tutti. Per questo motivo non posso lavorare per te sottocosto, e quindi, prima di iniziare il rapporto con te. 

Dovremo parlare per capire se il servizio che io ti sto offrendo incontra le tue esigenze, e se, dall’ altra parte, tu sei disposto a seguirmi con attenzione mentre mi prendo cura della contabilità della tua azienda.

Al contrario, io voglio lavorare solo con clienti e collaboratori che voglio vivere pensando al come migliorare l’azienda, al come renderle delle macchine perfette che generano più soldi rispetto a quello che spendono.

Inoltre ho un numero limitato di clienti che posso servire. Posso aumentare il numero di clienti, ma solo dopo essermi assicurato di avere un numero adeguato di collaboratori ben formati. Cosa che posso ottenere ma solo con il tempo, energia e denaro.

Per questo motivo il servizio di CONTABILITA’ CONTROLLATA vale Euro 5.964,00 l’anno.

Ma attenzione, essendo questo un prodotto personalizzato, posso seguire un numero limitato di persone.

Completata la mia capacità, io posso seguire nuovi clienti solo dopo aver ampliato l’organico.

Ovviamente per fare questo ci vorrà del tempo. Presumibilmente solo ogni 12 mesi posso valutare l’ingresso di nuovi clienti.

Allo stato attuale ho possibilità di seguire solo 9 nuove posizioni.

Inoltre, siccome sono ancora in una fase di lancio del servizio Contabilità Controllata, voglio premiare tutte le persone che mi danno fiducia.

Voglio contraccambiare la loro fiducia in due modi.
 
Il primo è offrendogli il prodotto a condizioni economiche migliori rispetto agli altri e il secondo è di dedicarmi a loro in modo esclusivo senza allargare la platea di persone cui mi rivolgo.

Perchè il costo del sistema della Contabilità Controllata si paga da solo?
1) Quanto ti costa chiudere l’azienda?

Penso che chiudere la tua azienda ti faccia perdere molto di più che i soli euro 5.964,00.

2) Con il mio sistema non puoi accumulare perdite aziendali.

Primo perché lo sai in anticipo se stai producendo in perdita, quindi elimini i clienti e fornitori tossici a te.

Secondo perché ti bloccherei prima io (altrimenti poi non riesci a pagarmi le fatture).

Terzo perché il tuo il bilancio lo controlliamo insieme costantemente ogni mese.

3) Gestire la comunicazione con il tuo consulente on line ti farà risparmiare del tempo prezioso rispetto ad avere un consulente che ti obbliga ad andare nel tuo ufficio solo nei suoi orari.

Il tuo tempo è prezioso perché più tempo risparmi con il tuo consulente e più tempo hai a disposizione da dedicare allo sviluppo della tua azienda.

Questo ti permette di risparmiare tempo che puoi dedicare esclusivamente alla tua impresa.

4) Puoi anche acquistare un corso sull’analisi di bilancio e sull’analisi dei costi per controllare il tuo bilancio in completa autonomia.

Ma poi devi comunque spendere il tuo tempo per applicarli correttamente nel bilancio della tua azienda.

Con me non dovrai sprecare il tuo tempo perché il bilancio te lo controlliamo noi liberandoti il tuo tempo che puoi dedicare allo sviluppo della tua azienda.

5) Puoi anche spendere tutti i soldi che vuoi nel fare nuovi corsi di marketing, ma poi dovrai sempre ritornare in azienda e fare i calcoli per capire quanto ti rende quella strategia e qual è la migliore rispetto alle altre.

Li farai a discapito del tuo tempo?

6) Il servizio della Contabilità Controllata è come un’assicurazione che ti protegge in caso di problemi del tuo business.

Questo poiché ogni mese controlliamo i dati, e in caso di peggioramento, ti obbligo io personalmente a fermarti. Al fine di non trovarti, dopo 5 anni, con i debiti che superano il valore di vendita dell’azienda.

Se fai scelte sbagliate rischi di accumulare debiti nei confronti di fornitori sbagliati.

Per esempio: se hai un fornitore o un cliente che ti ha generato una perdita, perché ti ha tirato un chiodo, oppure sei in arretrato con il pagamento delle tasse e sei costretto ad andare in banca a richiedere un mutuo di euro 50.000, da ripagare in 5 anni al tasso effettivo del 2%, devi pagare ogni mese 876,39 € per i prossimi 60 mesi.

Sottolineo per i prossimi 60 mesi.

Come spiegheresti questo a tua moglie che per 60 mesi dovrai pagare più di 800 euro al mese per i prossimi 5 anni perché un cliente o un fornitore ti ha tirato un chiodo mettendo in ginocchio il futuro della vostra famiglia e dei figli?

Sono soldi che sottrarresti alla tua famiglia, all’istruzione dei tuoi figli, a far felice tua moglie e alla tua azienda per crescere.

Inoltre, avresti in azienda comunque gli stessi problemi di prima. Quindi il problema non è ancora eliminato e potresti avere lo stesso evento negativo il mese o l’anno successivo. Cosa che aggraverebbe ulteriormente la tua situazione portandoti al fallimento.

Quali sono le ripercussioni economiche negative che provocherebbe la chiusura della tua azienda?

Quanto dolore ti provocherebbe dover dire ai tuoi cari che non hai le competenze per gestire la tua impresa e che sei lì da loro per chiedergli un aiuto economico?

Quanto dolore proveresti nel far vincere i concorrenti e permettergli di speculare sul tuo fallimento?

Ricordati che questo servizio non è per tutti.

Si tratta di un’opportunità di cui pochi possono beneficiare.

Puoi provare a fare tutto da solo ma…
Quanto vale per te salvare subito la tua azienda e permettere una vita migliore a te e ai tuoi cari?

Il mio servizio ti costerà di meno che fare delle prove e dei tentativi da solo.

Ti faccio una domanda: Tu pagheresti 497 al mese ( 5.964,00 / 12) per assumere una persona, come te, nel tenerti la contabilità e controllare i parametri aziendali utili per fare scelte strategiche per la tua azienda? 

Ti faccio un altro esempio: ipotizzando che tu dedicassi 2 ore al giorno tra contabilità e cercare queste informazioni da solo. Se considerassi 26 giorni di lavoro al mese, tu ogni mese spenderesti 52 ore al mese.

Quanto vale una tua ora di lavoro?

Con me, questa cosa la paghi 9,56 euro l’ora.

Il tuo tempo in azienda vale di meno?

Senza poi considerare che, se risparmiassi tempo, riusciresti a prendere decisioni strategiche migliori per la tua azienda, che ti permettono di ottenere un guadagno migliore.

Esempio 1: Se tu avessi la capacità di produzione tirata al massimo, potresti scegliere di produrre e vendere solo i prodotti che ti generano un migliore margine di guadagno. 

Quindi a parità di prodotti venduti, aumenti l’utile complessivo della tua azienda.

Esempio 2: Se, invece, tu avessi ancora capacità produttiva disponibile, tu potresti scontare i prezzi dei tuoi prodotti fino a un prezzo di poco superiore ai costi variabili. 

Questo ti permetterebbe di conservare comunque un po’ di margine di guadagno per coprire i costi fissi, e contemporaneamente, guadagnare un nuovo cliente a prezzi competitivi senza rimetterci soldi.

Puoi provare ad assumere un impiegato che ti fa questi calcoli ma…
Sai quanto ti costa assumere una persona?

Se tu dovessi assumere una persona che lavora per te a tempo pieno, spenderesti circa 25.000 euro all’anno tra salario e contributi a carico dell’azienda.

Inoltre, il costo per l’assunzione di una nuova persona è un costo fisso, e avresti difficoltà a eliminarlo una volta iniziato il rapporto di lavoro.

Per non parlare dei problemi che ti potrebbe causare, l’ex dipendente, se andasse dal sindacato o se divulgasse informazioni riservate sulla tua azienda dopo il licenziamento.

Anche se assumessi il dipendente con un part-time del 50%, il tuo costo, tra salario e contributi vari, sarebbe ugualmente sui € 12.500,00 l’anno.

Invece quanto ti costa il servizio di Contabilità Controllata?

Sicuramente meno di un impiegato part-time che ti segue i numeri della tua azienda.

Ma non è finita qui, perché io tutto quello che ti ho detto finora te lo posso addirittura garantire contrattualmente!

Garanzia 1: 100% zero rischi
I risultati che ho fatto ottenere ai miei clienti mi hanno permesso di creare un processo che garantisce il risultato.

Se dopo 1 mese non hai migliorato il controllo sulla tua azienda, e non conosci lo stato di salute della tua azienda, sei libero di richiedere indietro i soldi.

Basta che mi scrivi una email o mi chiami e ti restituirò i soldi durante la giornata.

Nel momento in cui vuoi interrompere il rapporto, è sufficiente inviarmi un’email ordinaria (o email pec se preferisci) e quindi non solo non ti saranno più addebitate le rate, ma ti saranno restituiti i soldi del mese precedente.

E ti puoi tenere tutto il materiale cartaceo, strumenti, formule e consulenza che hai ricevuto durante la nostra collaborazione. (come ad esempio le trascrizioni degli incontri e le newsletter cartacee).

Garanzia 2: se non ricevi il prospetto mensile ti restituiamo i soldi del canone mensile e la contabilità è gratis
Non hai solo la prima garanzia vista in precedenza.

Questa seconda garanzia durerà per sempre.

Questo perché, se in un mese non riceverai il prospetto mensile (incontro fisico, skype o email) con i principali indici della tua azienda, io ti restituirò i soldi del mese e la contabilità sarà ovviamente gratuita.

Ma ti ricordo…

Questo servizio non è per tutti.

E’ mio totale interesse avere clienti che sono contenti del mio servizio.

Non voglio assolutamente avere persone che sono scontente (e questo vale anche per te nella tua azienda).

Perché ci tengo alla mia immagine e voglio rispettare la parola data.

Ci tengo perché da qui in poi voglio rinforzare ulteriormente, per i prossimi 30 anni, il buon lavoro che mi sono costruito con la fatica negli anni precedenti della mia carriera. E non ci tengo minimamente a rovinare la mia immagine solo perché non rispetto la parola che ho speso con te.

Voglio costruire la mia carriera attorno al servizio di contabilità controllata. Quindi io sto creando le basi per i miei prossimi 30 anni.

Questo è l’orizzonte temporale con cui io ragiono e per me non ha senso, in un mondo dove le scelte vengono sempre più basate sulle recensioni e sui pareri dei clienti, cercare di fregare qualcuno oggi. 

Se tu dovessi essere scontento del servizio, renderti i soldi e tenere fede alla parola data è la cosa più intelligente e redditizia che posso fare per me stesso nel lungo periodo.

Preferisco prendere strade diverse da te restituendoti i soldi, invece che avere una persona scontenta. La mia parola vale molto di più.

Garanzia 3: se entro un anno noto che non abbiamo migliorato la situazione rispetto all' anno precedente, interrompiamo il mandato senza nessun vincolo e sarai libero di sceglierti un altro commercialista
Io personalmente voglio fare soldi scambiando il mio servizio in modo onesto.

Il mio servizio deve essere un vero valore per la tua azienda, altrimenti, se così non fosse, che senso ha chiedere i soldi agli altri se non creo io stesso più valore per gli altri?

Se tu decidessi adesso di iniziare il rapporto con me, e noto che tra 12 mesi, nonostante il tuo impegno, nonostante i nostri incontri, non riusciamo ad aver migliorato i dati dell’azienda, allora sarai libero di portare via la contabilità e andare da un altro commercialista senza penali, senza raccomandate da inviare e senza “mesi di preavviso” d’interruzione del servizio.

Io ho tutto l’interesse e voglio lavorare solo con persone che sono veramente contente del mio servizio.

Sarai libero di andartene senza nessuna restrizione di alcun genere.

BONUS
Acquistando entro 5 giorni questo pacchetto avrai anche i seguenti bonus:

(bonus 1): Newsletter mensile relativa al corso di Contabilità Controllata, nel quale ti fornisco strumenti per prendere decisioni strategiche dalla contabilità e procedure per ridurre il carico fiscale rispettando la legge. (Valore Euro 250,00);

(bonus 2): Avrai gli strumenti per calcolarti le formule e per riclassificare il bilancio, individuare il costo di ogni singolo prodotto e tutti gli strumenti che utilizza il tuo tutor (valore Euro 250,00). In questo modo puoi:

- avere tutte le formule a tua disposizione tutte le volte che vuoi;

- sai come riclassificare il bilancio;

- puoi trovare come individuare il ricavo che generi per ogni prodotto;

- sai quanto spendi per finanziare la tua azienda e se la tua banca ha un comportamento illecito;

- sai come poter evitare Equitalia;

- sai se e quanto pagare le tasse.

(bonus 3): per ogni incontro mensile riceverai il video dell’appuntamento con il tutor (valore Euro 250,00);

(bonus 4): per tutti gli incontri mensili, con il tutor, riceverai la trascrizione dell’incontro in uno specifico manuale (valore Euro 250,00);

Se stai cercando di risparmiare soldi sulla contabilità, e gestire solo la burocrazia al minor costo possibile, allora non sono l’uomo giusto per te.

Se, invece, vuoi avere un sistema che funzioni come un paracadute, che ti consente di avvisarti in tempo in caso di possibili rischi, allora il sistema Contabilità Controllata fa al caso tuo.

Ricapitolando:
1) Il sistema Contabilità Controllata ha un valore Euro 5.964,00;

2) Tutti i bonus hanno un valore di Euro 1.000,00;

3) Contabilità della tua società compresa nel prezzo.

Per un totale di Valore di Euro 6.964,00
Il valore dell’intero sistema è di Euro 5.964,00 e i bonus ammontano a Euro 1.000,00
Solo per adesso farò un’offerta di lancio, ma solo fino a esaurimento della mia capacità “produttiva” che in questo periodo ho a disposizione.

Come ti ho scritto prima, questo servizio non è per tutti, perché ho appena assunto due persone che mi permettono di aumentare il numero di aziende che mi posso seguire in maniera assidua e millimetrica.

Per essere precisi, al momento ho posto solo per 9 clienti, non uno di meno, non uno in più.

Questo è il motivo per cui ti sto per fare un’offerta speciale, e la voglio fare solo a chi mi sta dando fiducia.

Se decidi adesso di acquistare il servizio, te lo propongo con il 51,18% di sconto.

- CONTABILITA CONTROLLATA (di valore Euro 5.964,00);

- Bonus 1 Newsletter Cartacee mensili (di valore Euro 250,00);

- Bonus 2 strumenti di calcolo e formule (di valore Euro 250,00);

- Bonus 3 video degli incontri mensili (di valore Euro 250,00);

- Bonus 4 trascrizioni in word degli incontri mensili (di valore Euro 250,00);

- L’intera contabilità della tua azienda (compresa nel prezzo della contabilità controllata);

Così da Euro 6.964,00 comprensivo dei quattro bonus, ti concedo il sistema Contabilità Controllata insieme alla tua contabilità alle seguenti condizioni solo a te riservate:

INVECE CHE EURO 6.964,00
EURO 3.564,00
Quest’offerta non si ripeterà più quest’anno, perché una volta che sarò arrivato a regime, non avrò più motivo di fare un’offerta del genere per i prossimi 12 mesi. E probabilmente, passato questo periodo di lancio, non farò più un’offerta così allettante tout-court.

Contabilità Controllata è un prodotto personalizzato, e per garantire il massimo del risultato, posso seguire solo un numero determinato di clienti.

Ci sono solo pochi posti disponibili, in seguito non potrò accettarti, anche se mi pagassi il triplo della cifra.

Inoltre per accedere devi comunque passare attraverso una prima consulenza gratuita con me, per valutare se sei pronto per accedere al prodotto Contabilità Controllata.

Solo se dalla consulenza gratuita individuo che siamo compatibili, che io sono l’uomo giusto per te e tu sei la persona giusta per me, allora iniziamo con il pagamento del canone mensile del servizio insieme alla garanzia.

Se hai uno o più di questi problemi e vuoi eliminarli
● Diminuzione dei consumi dei privati e delle aziende. Questo comporta una contrazione degli utili delle società, quindi meno liquidità per fare investimenti. Che poi genera una ulteriore diminuzione dei ricavi dovuta ai minori investimenti in marketing;

● Aumento forte della concorrenza. Significa che ci sono più concorrenti che sono disposti ad abbassare il prezzo pur di sopravvivere obbligandoti a diminuire i tuoi ricavi;

● Riduzione dei margini sul prodotto/servizio venduto. La diminuzione di margine comporta che devi vendere più unità di quel prodotto per fare lo stesso volume di fatturato comportando un incremento dei costi nonostante il fatturato rimanga uguale;

● Aumento progressivo del costo del lavoro dipendente. A parità di produzione hai più costi e quindi hai una diminuzione degli utili. Minori utili per la tua S.r.l. significa minore liquidità disponibile per fare investimenti e meno risorse per acquisire nuovi clienti;

● Progressivo aumento della rigidità nelle assunzioni. Anche se un dipendenti si comporta in modo scorretto nei confronti della tua S.r.l. o comunque ha un basso livello di efficienza, te lo devi tenere in azienda. Questo in quanto non lo puoi licenziare facilmente e quindi sei obbligato ad accettare le sue condizioni. Cosa che spesso sfocia in “il fare il meno possibile per poter essere protetto dal sindacato”;

● Fisco molto pesante sulle imprese. Maggiori imposte sottraggono liquidità agli investimenti in nuove attrezzature e nel marketing della tua S.r.l.;

● Maggiore difficoltà nell’ accedere al finanziamento bancario. Non avere liquidità mette in serio rischio di fallimento la tua azienda. Inutile dirti che se tu dovessi chiudere la tua azienda avresti conseguenze veramente pessime per te;

● Elevato costo del finanziamento bancario. Avere finanziamenti con difficoltà non significa solo aumento dei costi perché pagheresti maggiori commissioni e maggiori interessi. Ma soprattutto significa una enorme quantità di tempo perso alla ricerca di nuove banche e nel convincerle a finanziarti;

● Cambiamenti normativi e delle leggi sempre più veloci. Quando la legge cambia più velocemente significa che hai bisogno di dialogare maggiormente con il tuo consulente per verificare l’esistenza di nuovi bonus fiscali a tua disposizioni e nell’ essere pronto nell’ affrontare al meglio, senza imprevisti, eventuali cambiamenti burocratici (come ad esempio la fattura elettronica);

● Concorrenti che, non sapendo più come fare per andare avanti, generano una concorrenza sul prezzo distruggendo il mercato. Questo significa per te che i tuoi concorrenti sono disposti a fallire pur di rubarti i clienti. Quindi avrai minori clienti. Oppure sei obbligato a contenere i tuoi prezzi pur di non perdere troppi clienti. Il tutto riducendo ulteriormente il margine sui tuoi prodotti;

● Mantenere la merce nel magazzino è diventato sempre più costoso e soprattutto rischioso per la possibilità d’invecchiamento delle scorte e dei costi fissi (come ad esempio l’affitto). Senza poi considerare che c’è anche l’obsolescenza del prodotto che rischia di farti azzerare il valore della merce acquistata con conseguente perdita dell’investimento;

● Clienti che vogliono pagare il più tardi possibile. Un cliente che paga in ritardo ti fa perdere liquidità preziosa e rischia di portarti al fallimento perché non riesci a pagare i fornitori in tempo. Inoltre per te comporta l’obbligo di dover richiedere maggiori fidi per evitare interruzioni di liquidità e maggiori costi collegati alle commissioni bancarie degli insoluti;

● Clienti che vogliono pagare sempre meno. Questo comporta trattative più lunghe – e perdite di tempo - in sede di accordi perché faranno di tutto pur di convincerti a diminuire il prezzo dei tuoi prodotti/servizi. Senza poi considerare che il maggior tempo perso significa anche avere una persona in più che gestisce il rapporto con i clienti che si lamentano “facilmente” con l’unico obiettivo di pagare poco;

● Fornitori che vogliono essere pagati sempre in anticipo. Questo ti costringe ad avere maggiore liquidità a disposizione anche se non si hanno soldi nella propria S.r.l.. Così sei obbligato ad aprire più fidi bancari del dovuto per sopperire alla mancanza di liquidità;

● Fornitori che aumentano i prezzi. Anche questo contribuisce a diminuire i tuoi utili e quindi ad avere minori risorse a tua disposizione per acquisire clienti;

● Il fisco ha aumentato gli adempimenti fiscali del tuo commercialista per controllare sempre di più la tua azienda. Questo significa che il costo del commercialista aumenterà sempre di più nel tempo e che probabilmente dovrai avere una persona che si occuperà del rapporto con lo studio del commercialista per fornirgli tutti i dati richiesi dal fisco - come ad esempio la fattura elettronica – cosa che per te comporta un costo maggiore del reparto amministrativo;

E ottenere i seguenti benefici che ti permettono di sapere:
● Quando le uscite sono maggiori delle entrate, individuando il motivo per cui stai perdendo liquidità;

● Quante tasse devi ancora pagare, e come poterle versare senza che vadano presso Equitalia. In questo modo riduci le sanzioni e gli interessi;

● Quante tasse dovrai pagare in futuro, così puoi già pensare alla vera cassa che la tua azienda ha a disposizione, evitando prelievi inutili che ti farebbero andare in rosso;

● La struttura dei costi della tua azienda, sai se produce adeguati utili da ripagare te stesso;

● Quali settori dell’azienda e quali prodotti ti producono utili o perdite, in modo da intervenire per avere la migliore composizione di vendita dei prodotti;

● Lo stato di salute della tua azienda in ogni mese: in questo modo, mensilmente, sai se devi intervenire per apportare modifiche nella tua azienda;

● Avrai uno specifico tutor a te dedicato. In questo modo hai una persona che conosce tutti i tuoi dati contabili e fiscali specifici della tua azienda;

● Il margine sui tuoi prodotti. Così sei certo di aumentare veramente l’utile all’aumentare della vendita dei tuoi prodotti;

● Quanto pesa il costo dei dipendenti sul prezzo di vendita dei tuoi prodotti. In questo modo sai in quali casi il costo del personale è superiore al prezzo del prodotto. Eviti di regalare i soldi solo ai dipendenti;

● Quanto devi fatturare per arrivare a pareggio. Così sei consapevole del livello di fatturato minimo che devi realizzare in un anno per coprire tutti i costi fissi e i costi variabili;

● A quale mese dell’anno arrivi al punto di pareggio. E quindi da quale mese dell’anno inizi a generare ricavi;

● Quanto devi fatturare per ripagare le tue ore che lavori in azienda. In questo modo riesci a capire il vero valore che apporti nella tua azienda, nel caso in cui tu mancassi;

● Quanto incidono i costi fissi sulla tua azienda. In questo modo sai quanto perdi nel caso in cui non producessi nessun ricavo;

● Quanto incidono i costi variabili sulla tua azienda. E quelli sui singoli prodotti. In questo modo puoi renderti conto dell’utile che apporta ogni singola unità venduta per coprire i costi fissi della tua azienda;

● Se, ogni fattura emessa corrisponde ad un aumento di liquidità. Oppure, se all’aumentare del fatturato, la tua azienda perde liquidità;

● Quanti giorni medi impieghi per incassare dai clienti e quanti giorni medi impieghi per pagare i fornitori;

● Se hai un ciclo di cassa positivo o negativo. Sapere se aumenti la liquidità, ogni qualvolta vendi un prodotto, ti serve per capire se hai bisogno di chiedere dei finanziamenti flessibili alla banca (ad esempio un fido);

● La tua gestione operativa ti sta generando liquidità o la assorbe. In questo modo sai se devi richiedere dei finanziamenti flessibili per finanziare l’operatività ordinaria della tua azienda;

● La gestione finanziaria ti sta generando liquidità o la assorbe. In questo modo sai se riesci a ripagare tutti i tuoi debiti con le banche o se puoi ottenere nuovi finanziamenti specifici;

● La gestione degli investimenti ti sta generando liquidità o la assorbe. Capire questi dati ti permette di sapere se la maggiore liquidità è vincolata a eventi straordinari, oppure se devi prevenire l’uscita della liquidità dall’azienda di eventi straordinari;

● Sai quanto è il costo medio di acquisizione di un cliente on line e off line. Capire quanto ti costa acquisire un cliente ti serve per valutare l’efficacia del tuo strumento di marketing. E quindi scegliere lo strumento di acquisizione clienti che ti genererà più contatti a parità di budget;

● Quanti soldi ti assorbirà il marketing. In questo modo sai in anticipo il capitale che dovrai finanziare, con le tue tasche o con finanziamenti della banca;

● Quanto vale per te un cliente. Individuando quanto vale per te un cliente hai la possibilità di capire quanto puoi spendere per acquisire un cliente nelle tue campagne di marketing;

● Quanto margine hai a disposizione con i tuoi up sell. Capire il margine che ti generano i prodotti secondari, ti permette di aumentare il guadagno per ogni transazione con un cliente.

● Conosci il margine di contribuzione dei tuoi singoli prodotti o clienti. In questo modo sai quale prodotto o cliente ti genera più utile evitando di lavorare per gli altri “a gratis”.

Se vuoi tutto questo, allora il servizio Contabilità Controllata fa per te.
Chiama subito il numero verde 800 820 777 (o il 328 4759524), ti risponderà una segretaria o un mio tecnico, per fissare un appuntamento con me e valutare se ci sono i requisiti per procedere con l’incontro con me.

Immagina come sarebbe la tua vita, se tu potessi controllare questi dati ogni mese e quindi prendere gli opportuni provvedimenti.

Liberarti dalla gestione ordinaria e poter ugualmente controllare la tua azienda, questo ti liberebbe del tempo?

Questo ti permetterebbe di evitare lo stress di avere la mente concentrata sul controllare la tua azienda ogni giorno al fine di essere certo che tutto funzioni al meglio?

Questo ti permetterebbe di lavorare di più sul business invece che dentro il business?

Questo ti permetterebbe di toglierti dalla produzione del prodotto/servizio e liberarti tempo per gestire meglio l’azienda?

Certamente sì. Otterresti tutto questo.

Avresti la consapevolezza di avere un’azienda che ti produce utili ogni giorno, e dormiresti sonni tranquilli con la certezza che saresti più ricco rispetto al giorno precedente.

Sapresti quanta liquidità devi richiedere in anticipo a titolo di finanziamenti, evitando di essere controllato dalla banca.

Avresti la certezza di ripagarti tutte le ore che lavori in azienda e di pagare regolarmente le tasse, in modo da allontanare possibili pretese da parte del fisco.

Avresti maggiore tempo per te e la tua famiglia guadagnando comunque più soldi, perché sapresti quali prodotti ti generano più utile e quali invece devi eliminare. Sapresti quali clienti ti generano un utile e quali clienti invece ti assorbono troppo tempo, energia e denaro.

Ricordati che il prezzo della Contabilità Controllata da Euro 6.964,00 (Euro 5.964,00 + Euro 1.00,00 di bonus) ad Euro 3.564,00, scontata del 51,18%, te lo riservo a te solo perché ti voglio premiare perché mi dai fiducia, e voglio contraccambiare la tua stima offrendoti condizioni ancora migliori.

Se dopo 1 mesi non hai migliorato il controllo sulla tua azienda, e non conosci lo stato di salute della tua impresa, sei libero di richiedere indietro i soldi e di tenerti tutto il materiale video, cartaceo, strumenti, formule e consulenza che hai ricevuto durante la nostra collaborazione.

Questa sicurezza è frutto dell’esperienza diretta che ho fatto sul campo in questi anni.
Prenota ora la tua consulenza gratuita inviando un messaggio su WhatsApp al numero 3284759524 con scritto: “Attivazione servizio Contabilità Controllata –nome- cognome-“.

Per adesso Grazie per aver letto questa lettera e ti auguro di avere tutto il successo che hai sempre desiderato.
A presto

P.S. Con Contabilità Controllata incrementi l’utile della tua S.r.l. ogni 12 mesi, per sempre.

P.P.S. Ci sono solo 9 posti disponibili e forse sono già terminati mentre leggevi questa pagina. Scoprilo subito prenotando una consulenza gratuita inviando una email a info@efficaciafiscale.com o inviando un messaggio whatsapp al numero 328 4759524. Un mio collaboratori ti invierà un messaggio comunicandoti data e ora dell’incontro su skype.

Approfitta dell’offerta adesso.

Contabilità Controllata S.r.l. - Copyright 2019 - Privacy Policy
Powered By ClickFunnels.com